Alessandro Tartarini, designer internazionale pluripremiato e anima del Brand, ha colpito ancora nel segno con un prodotto futuristico e perfettamente pronto per il pubblico

Milano, giugno 2022
Potenza silenziosa: queste alcune delle parole e dei dettagli di un primissimo video teaser apparso sul Web che annunciava il lancio di Jump, l’ultimo veicolo elettrico di Velocifero, marchio che ci ha abituato a tutti gli appassionati delle due ruote (e non ) nel tempo per godere di prodotti unici e futuristici, davvero in anticipo sulle tendenze. Proprio come fanno i veri innovatori.
Lanciato nel 1993, Velocifero è un concentrato di emozioni e design, capace di offrire prodotti unici. Esperienze più che oggetti, capaci di rendere ogni proprietario distintivo ed inimitabile.
E la magia è riuscita ancora una volta con questo lancio di Jump, sorprendendo ancora una volta tutto il pubblico con un veicolo elettrico destinato agli adolescenti ma che di certo non dispiacerà agli adulti: grazie alle linee senza tempo e a un design unico, nato da quel genio del Made in Italy questo è Alessandro Tartarini.
Tartarini, uno dei primi 100 industrial design al mondo, è l’erede di una dinastia di piloti, costruttori e industriali del mondo motociclistico: suo nonno Egisto è stato pilota ufficiale di Moto Guzzi all’inizio del secolo scorso, ottenendo importanti successi ; suo padre Leopoldo è stato anche pilota per Ducati e Benelli ed è stato il principale protagonista delle gare motociclistiche degli anni ’50. Successivamente ha fondato la Italjet Company, diventando un punto di riferimento nel design dell’industria motociclistica. Alessandro, dopo gli studi, è stato impiegato nell’attività del padre fino al 2000, principalmente focalizzata nello sviluppo di nuovi prodotti. I modelli hanno riscosso un grande successo nel mondo: Italjet Dragster, Italjet Formula e il famoso Velocifero, che fu il primo scooter dallo stile retrò. Ha ricevuto il maggiore riconoscimento internazionale nel 1994: NEWSWEEK ha decretato Velocifero “l’oggetto più desiderato dagli americani”.
Velocifero, azienda che ha nel DNA l’innovazione tecnologica e un design “esclusivo”, dal 2015 concentra i suoi sforzi sullo sviluppo di veicoli ecologici. Con una produzione di quasi 200.000 veicoli e uno staff di 300 persone, lancia ora un nuovo prodotto che avrà sicuramente successo: Jump è stato sviluppato in Italia e sarà prodotto nello stabilimento di 22.000 m2 situato a Taizhou/Cina, nella Silicon Valley dell’industria cinese delle due ruote.
Jump mostra un look sportivo e aggressivo, che si sposa perfettamente con le prestazioni offerte dal veicolo. Prestazioni sportive che lasceranno soddisfatti anche i motociclisti più esigenti.
Il tutto senza rinunciare al comfort, alla qualità di guida e soprattutto all’autonomia di ricarica: fornita dalla moderna tecnologia 72 volt 40 ah, raggiunge un’autonomia di oltre 100km. Perfetto, quindi, per tutti gli usi.
Alessandro Tartarini ha creato ancora una volta un prodotto dal design distintivo, sottolineando l’unicità delle sue creature: “Tradizionalmente il Design era considerato un’eccezione riservata ai segmenti del lusso. Ora il Design sta diventando l’espressione sintetica dell’attenzione dell’Azienda sia alla relazione con il cliente che all’innovazione di prodotto, aggiungendo valore comunicativo. Velocifero Jump esprime una sintesi di tecnologia moderna e spirito senza tempo. Cuore e passione. Cuore e passione. Questi sono i prodotti che vogliamo realizzare”.
Il prodotto  sarà presto distribuito in tutti i paesi del mondo dove è presente il marchio Velocifero. Per prenotare un modello o ricevere maggiori informazioni è possibile collegarsi a www.velocifero.eu.